RISTRUTTURARE CASA UNENDO DUE IMMOBILI O FRAZIONANDOLA

Ristrutturare casa unendo due immobili o frazionandola.

Grazie al decreto legge n° 133/2014 dividere un immobile per ricavare un altro appartamento o unirne due attigui è diventato molto più SEMPLICE, rapido ed ECONOMICO.

Con questo decreto il governo ha dato la possibilità ai cittadini di compiere interventi di FRAZIONAMENTO o ACCORPAMENTO delle unità immobiliari, a condizione che non modifichino parti strutturali dell’edificio facendo il modo che questi costituiscano semplice “MANUTENZIONE ORDINARIA” e come tale possa essere eseguita semplicemente presentando la Comunicazione Inizio Lavori Asseverata (CILA) al Comune, insieme al PROGETTO, entrambi redatti da un TECNICO ABILITATO.

Quindi non sarà più necessario il “permesso di costruire” e l’intervento potrà partire immediatamente.

Gli unici vincoli da rispettare sono di non modificare la volumetria complessiva degli edifici e né la destinazione d’uso, trasformando per esempio una casa in un negozio.

Quando i lavori saranno ultimati si potrà inviare al Comune anche una comunicazione di fine lavori, valida ai fini dell’ACCATASTAMENTO che in ogni caso non sarà più compito del cittadino ma del Comune che dovrà inoltrare tempestivamente e direttamente, quanto necessario agli uffici dell’Agenzia delle entrate per il nuovo accatastamento dell’ immobile trasformato.

Indubbiamente un RISPARMIO di tempi e di energia ma anche di costi.

Cosa aspetti a contattarci per ulteriori informazioni?
La nostra prima consulenza a domicilio è sempre gratuita!