22
Nov

Come si arreda una camera da letto?

La camera da letto non è solo il luogo dive dormire ma può essere un vero e proprio angolo privato per il relax, dove leggere, prendersi qualche momento per sé.

Per rendere l'ambiente più accogliente bastano una serie di accorgimenti come un tappeto e una poltroncina e dei cuscini da posizionare sul letto.

E' possibile disporre una poltroncina, un tavolino o una coppia di piani d’appoggio e progettare un punto luce per creare un angolo lettura in camera da letto.

Notoriamente i tappeti, specie se di grandi dimensioni, contribuiscono a rendere intimo e accogliente l'ambiente.
Scegliendo già in fase progettuale un tono su tono e nello stesso colore del pavimento, si ottiene un risultato più soft, specie se ci sono svariate tinte già presenti nella stanza.

Si può anche decidere di impostare la camera su due-tre colori dominanti, purché il tappeto ne riprenda uno può essere anche molto differente dal rivestimento a terra, senza che si alteri l’equilibrio cromatico del ambiente.

E' poi possibile disporre sul letto della biancheria candida o neutra, appoggiandovi sopra cuscini e plaid in colori a contrasto o vivaci; in questo modo si caratterizza molto l’atmosfera ed è possibile personalizzandola fortemente secondo il proprio gusto.

e80821470ee3731edf192b328bec7ddc

83668b273c7a68cb8c6cccee38efc9dd

22
Ott

3 Budget per ristrutturare il bagno

Questi sono i consigli dello Studio di Architettura Antonino per ristrutturare il Bagno conoscendo in anticipo la spesa.

Low budget da 40 euro/mq.

L’obiettivo di questo intervento potrebbe essere quello di ridare colore e stile ai rivestimenti e sanitari originali, senza demolirli o sostituirli perché in buono stato.
Per effettuare questo intervento basta ricoprire piastrelle e sanitari con una speciale resina waterproof (fai-da-te!) e attacca alle pareti stickers e cover adesive multifunzione per piastrelle.

ab1394665f3f3634941ba07f112f5234

Medium budget da 500 euro/mq.

Questo budget permette di sostituire o spostare sanitari ed elementi vecchi e passati di moda che non rispecchiano più le esigenze di spazio, estetica e comfort, senza però toccare gli impianti se sono a norma.
E' necessario che tutte le sostituzioni si effettuano con prodotti innovativi e tecniche smart poco invasive che così limitano i lavori di muratura, piastrellatura e tinteggiatura.

7e7305d5defd4f8cde7fce47699e5566

Maxi budget da 700 euro/mq l’intero intervento

Senza limiti di spesa è possibile rinnovare a 360° il bagno che, allo stato originale, richiede sia una modifica della disposizione interna degli elementi sia il rifacimento completo degli obsoleti impianti idrico ed elettrico.
Dopo la rimozione dei sanitari, rivestimenti e sottofondi seguita dalla gettata del nuovo massetto e dal rifacimento dell’intonaco a muro, il bagno prende rapidamente forma grazie alla posa a secco di speciali profili modulari e preassemblati: sono progettati al centimetro e fissati ai muri esistenti, creando delle contropareti attrezzate di 10-12 cm.
All’interno di questa intelaiatura portante, si inseriscono, poi, gli impianti veri e propri (compresi allacciamenti idraulici, tubi di scarico e impianto elettrico) e altri profili per creare nicchie e recuperare spazio.

5805b3cbd32b85b01325ccbb6af8b8b6

Tutte le spese di ristrutturazione godono della detrazione fiscale del 50% fino al 31/12/2016

12
Ott

SANATORIA DI UN APPARTAMENTO

Spesso ci capita di trovarci in situazioni in cui è necessario sanare la situazione catastale ed urbanistica di un appartamento, perchè deve essere venduto ma che non ha tutti i documenti per un trasferimento regolare.

La soluzione possibile in questo caso è una DIA in SANATORIA o una CIAL, ma non sempre è possibile utilizzare questi strumenti.

Prima di VENDERE e ACQUISTARE un appartamento dal punto di vista tecnico bisogna sempre VERIFICARE questi documenti:

-Titolo abilitativo con cui è stato realizzato l’edificio (Licenza edilizia)

- Permessi ottenuti per modifiche interne che hanno comportato un cambio di distribuzione degli ambienti (DIA, CIAL, SCIA)

-Dati catastali, tra cui la planimetria catastale

Consultare questi documenti è importante per accertarsi della CORRISPONDENZA tra lo STATO DI FATTO dell’appartamento ed il TITOLO EDILIZIO (regolarità urbanistica), e tra lo STATO DI FATTO dell’appartamento e i DATI CATASTALI (regolarita' catastale).

In caso di irregolarità, la situazione viene ereditata dal NUOVO ACQUIRENTE.

Lo Studio di architettura Antonino, fornisce il supporto tecnico sia per le necessità COMPRATORE che del VENDITORE.

medium

10
Mag

PROGETTARE L'ILLUMINAZIONE

La luce disegna, trasforma, migliora e fornisce spesso valenza alle strutture e allo spazio circostante. Con la luce possiamo creare molteplici e differenti effetti.

Ed è proprio per questo che è così importante considerare tutti i possibili parametri che influiscono sulla sua resa.

Variabili tecniche, spaziali, geometriche, estetiche, storiche ecc.

Gli aspetti estetici vanno di pari passo con quelli tecnici, in quanto un buon progetto di illuminazione prevede una precisa serie di fasi che un progettista accurato dovrebbe sempre seguire.

1- Definizione dei requisiti di comfort visivo.
2- Dimensionamento di massima.
3- Scelta della sorgente luminosa.
4- Scelta dell'apparecchio illuminante.
5- Posizionamento degli apparecchi nell'ambiente.
6- Verifica

Lo Studio di Architettura Antonino opera in tutta la provincia di MILANO e di MONZA E BRIANZA.

Cosa aspetti a contattarci? la prima consulenza a domicilio è sempre gratuita!

c0c9c064ba8d0e16a537d5c5044dffdd 665959d5a1180da857641dda9b8569fb 1d0b1a8d74cd24ce5a06e0a408f4ebea

19
Feb

IL BAGNO A NORMA DI LEGGE

Avere il bagno a perfettamente in regola con le disposizioni previste non solo è un OBBLIGO di legge, ma anche l’unico modo di garantire per se e la propria famiglia uno spazio VIVIBILE e CONFORTEVOLE.

Vista la particolarità dell’ambiente è necessario tenere conto di molti fattori nella sua progettazione.
Si parla di un locale di servizio ma anche di relax, spesso di dimensioni contenute, che vede la presenza contemporanea di acqua ed elettricità.
Il Decreto Ministeriale della Sanità del 5/6/75 disciplina le norme igienico-edilizie e di sicurezza a cui attenersi a livello Nazionale e il Regolamento edilizio di cui ciascun Comune è dotato.
La normativa sia a livello Nazionale che Locale si occupa di stabilire determinati PARAMETRI come:
- Il numero e il tipo di SANITARI OBBLIGATORI.
-La SUPERFICIE MINIMA.
-Il LATO MINIMO che deve avere la parete.
-La necessità di avere o meno una FINESTRA.
-L’ALTEZZA della stanza.

Per conoscere tutti questi PARAMETRI RICHIESTI a livello Locale avrai sempre bisogno di un TECNICO ABILITATO ALLA PROFESSIONE che sappia muoversi sul territorio e dialogare con l’UFFICIO TECNICO.

Che cosa aspetti a contattarci? La nostra prima consulenza a domicilio è sempre gratuita!

 

12
Feb

PRATICHE EDILIZIE PER RISTRUTTURARE CASA

Se per le opere edilizie minori è diventato più semplice ottenere gli assensi, ora è un po’ complicato avere a che fare con le procedure burocratiche per lavori più consistenti e invasivi.
Per questo motivo è FONDAMENTALE affidarsi ad un TECNICO COMPETENTE.
Le tipologie di moduli, da compilare diversamente secondo l’intervento da realizzare sono sei:

1. Attività libere: Per la manutenzione ordinaria e l’ abbattimento barriere architettoniche (a esclusione di lavori che alterano in qualche modo la sagoma dell’edificio).

2. Comunicazione al Comune senza relazione asseverata: in questo caso ci si limita ad inviare un modulo per informare che si intende eseguire dei lavori

3. Comunicazione al Comune con relazione asseverata: in questo caso si parla di opere di manutenzione straordinaria ed è NECESSARIO consegnare un modulo, sottoscritto da un TECNICO ABILITATO, con allegati relazione tecnica e progetto.

4. Segnalazione certificata di inizio attività (Scia): è una pratica che può essere prodotta solo da un PROFESSIONISTA ABILITATO e si tratta di un’autocertificazione su specifico modulo che va corredata di relazione tecnica e progetti.

5. Denuncia di inizio attività (Dia): è un’autodichiarazione da parte del PROFESSIONISTA che va consegnata in Comune completa di relazione e progetti, a differenza della Scia è necessario attendere 30 giorni prima di iniziare i lavori

6. Permesso di costruire: è una pratica che segue la stessa procedura per la Dia ma in questo caso si chiede l’autorizzazione per nuove costruzioni o ampliamenti, per opere assoggettate ad assensi e per ogni situazione in cui il COMMITTENTE lo ritenga utile.

Cosa aspetti a contattarci per iniziare le pratiche per ristrutturare casa?
La nostra prima consulenza a domicilio è sempre gratuita!

10
Feb

RISTRUTTURARE IN MANIERA SEMPLICE E VELOCE

Hai intenzione di fare dei lavori di RISTRUTTURAZIONE?

Il nuovo decreto del governo denominato SBLOCCA ITALIA, introduce una serie di norme per rendere più VELOCE e PRATICO il tuo INTERVENTO.

Da oggi sarà più FACILE ristrutturare il tuo appartamento tramite il RINNOVO o la SOSTITUZIONE di alcune parti dell'immobile come l’apertura delle PORTE interne o delle PARETI e il MIGLIORAMENTO dei SERVIZI IGENICI e TECNOLOGICI.
Potrai DIVIDERE il tuo appartamento in due più piccoli, oppure UNIRE alloggi contigui per realizzarne uno più grande.
Inoltre diventa possibile RINNOVARE e sostituire parti strutturali degli edifici.
L’importante è non modificare la volumetria complessiva dell’edificio e la destinazione d’uso.

Per dividere o unire il tuo appartamento non è più necessario ottenere il permesso da parte del Comune, ma basta inviare la C.I.L. ovvero la comunicazione di inizio attività UNITA ad un’asseverazione di un TECNICO abilitato alla professione .
Se invece il tuo intervento riguarda le parti strutturali dell’edificio, si dovrà utilizzare il modulo di Segnalazione Certificata di Inizio Attività, la così detta S.C.I.A.

Cosa aspetti a contattarci per la tua RISTRUTTURAZIONE? La nostra prima consulenza a domicilio è sempre gratuita!

9
Feb

LA SCALA - CONTENITORE

SOLUZIONI SALVASPAZIO

Una delle grandi sfide di designers e architetti è quella di trovare soluzioni creative per ottimizzare lo spazio all’ interno di abitazioni con metrature ridotte.

La soluzione migliore è servirsi di angoli e zone della casa che altrimenti non verrebbero sfruttati come i sottoscala.

Le funzioni che possono essere inserite sono molteplici: librerie e contenitori vari, ma anche cucine e armadiature.

Gli arredi, realizzati prevalentemente su misura, diventano così elementi divertenti e originali che aiutano ad ottimizzare lo spazio in maniera ingegnosa; una duplice qualità che aiuta a rendere unica ogni casa.


 

 

6
Feb

TETRIX DI SCAVOLINI

Tetrix è un sistema di cucina modulare ideato da Scavolini per proporre un’ idea nuova di cucina e zona giorno su misura e componibile.

Le ante sono realizzate con pannelli rivestiti con lastre di vetro opaco o lucido o stopsol i moduli a giorno sono laccati (finitura opaca o lucida).
I moduli hanno una dimensione di 36x60 cm e assicurano la massima personalizzazione nella scelta e nell’ accostamento dei colori.

Il concetto di modularità viene applicato anche agli altri elementi: dal piano dell’isola al tavolo fino alle basi modulari basse per il soggiorno che hanno vita autonoma ma ben si accordano agli elementi funzionali della cucina.

Rigore ed essenzialità, supportati da una illimitata possibilità compositiva permettono di realizzare ambienti "aperti" ed esclusivi, contemporanei nel gusto, capaci di soddisfare nuove esigenze abitative.

2
Feb

RIVESTIMENTI CEMENTIZI

Oggi vogliamo mostrarvi una gamma di rivestimenti che permette ristrutturazioni veloci e poco invasive. Stiamo parlando di composti a base cementizia che vengono molto apprezzati a livello internazionale e sono poco conosciuti in Italia.

Questi prodotti permettono tempi di posa rapidi senza la necessità di dovere rimuovere il precedente rivestimento e sono ideali per qualsiasi superficie ( muri, pavimenti, interni doccia, ecc).

Grazie alla sua grande versatilità il cemento si presta ad assumere diverse finiture superficiali e colori, per i clienti più esigenti possono essere creati composti personalizzati.

La posa deve sempre avvenire da parte di un operaio esperto e si divide in tre fasi: preparazione del fondo, stesura della prima mano, passaggio di una seconda mano di rifinitura e/o utilizzo di un prodotto protettivo che migliora la durata e la resistenza.

Esteticamente la superficie apparirà omogenea e priva di fughe, il prodotto si presta quindi anche all’ applicazione su elementi d’arredo e piani per bagni e cucine
.
Figura: rivestimenti Ideal Work Microtopping