4
Nov

Bonus Mobili giovani coppie

Nel 2016 anche coppie conviventi da minimo 3 anni che acquistano la prima casa potranno fruire del BONUS MOBILI per un importo fino a 8mila euro e solo per l’acquisto di mobili e non di grandi elettrodomestici.

A stabilirlo la Legge di Stabilità in via di approvazione definitiva da parte del Parlamento che introduce importantI misure per quanto riguarda la casa.

Le detrazioni fiscali per il 2016 saranno erogate per la ristrutturazione edilizia con la quota Irpef massima al 50%, per il risparmio energetico, l’ecobonus al 65%, viene prorogato anche il bonus mobili, ossia la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. Il bonus in questione sarà sempre legato quindi ai lavori di ristrutturazione e la detrazione spettante dovrà essere ripartita sempre tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo e inoltre deve essere calcolata sull’importo massimo di 10.000 euro.

Oltre al bonus mobili tradizionale verrà aggiunto un nuovo beneficio completamente nuovo. A fruirne saranno le GIOVANI COPPIE, anche di fatto, con meno di 35 anni anche senza dover eseguire lavori di ristrutturazione in casa. In particolare uno dei due giovani, non necessariamente sposati, deve avere meno di 35 e il nucleo familiare deve essere costituito da almeno tre anni.

Per avere il bonus non sarà necessario legare l’acquisto dei mobili ai lavori di ristrutturazione della casa, ma sarà sufficiente un contratto come prima casa. La detrazione, da ripartire in 10 quote annuali, spetta nella misura del 50% delle spese sostenute, su un ammontare massimo di 8 mila euro (non 10mila). Il bonus tra l’altro vale solo per l’acquisto di mobili nuovi e non di elettrodomestici, condizionamento.

e47d2dc4cd6c08c087410bf02cc89b1e

78b486625d809adbdecb0f67721dd6aa

22
Ott

3 Budget per ristrutturare il bagno

Questi sono i consigli dello Studio di Architettura Antonino per ristrutturare il Bagno conoscendo in anticipo la spesa.

Low budget da 40 euro/mq.

L’obiettivo di questo intervento potrebbe essere quello di ridare colore e stile ai rivestimenti e sanitari originali, senza demolirli o sostituirli perché in buono stato.
Per effettuare questo intervento basta ricoprire piastrelle e sanitari con una speciale resina waterproof (fai-da-te!) e attacca alle pareti stickers e cover adesive multifunzione per piastrelle.

ab1394665f3f3634941ba07f112f5234

Medium budget da 500 euro/mq.

Questo budget permette di sostituire o spostare sanitari ed elementi vecchi e passati di moda che non rispecchiano più le esigenze di spazio, estetica e comfort, senza però toccare gli impianti se sono a norma.
E' necessario che tutte le sostituzioni si effettuano con prodotti innovativi e tecniche smart poco invasive che così limitano i lavori di muratura, piastrellatura e tinteggiatura.

7e7305d5defd4f8cde7fce47699e5566

Maxi budget da 700 euro/mq l’intero intervento

Senza limiti di spesa è possibile rinnovare a 360° il bagno che, allo stato originale, richiede sia una modifica della disposizione interna degli elementi sia il rifacimento completo degli obsoleti impianti idrico ed elettrico.
Dopo la rimozione dei sanitari, rivestimenti e sottofondi seguita dalla gettata del nuovo massetto e dal rifacimento dell’intonaco a muro, il bagno prende rapidamente forma grazie alla posa a secco di speciali profili modulari e preassemblati: sono progettati al centimetro e fissati ai muri esistenti, creando delle contropareti attrezzate di 10-12 cm.
All’interno di questa intelaiatura portante, si inseriscono, poi, gli impianti veri e propri (compresi allacciamenti idraulici, tubi di scarico e impianto elettrico) e altri profili per creare nicchie e recuperare spazio.

5805b3cbd32b85b01325ccbb6af8b8b6

Tutte le spese di ristrutturazione godono della detrazione fiscale del 50% fino al 31/12/2016

4
Ott

LE PARETI VERDI

Quadri, oggetti d’arte, fotografie o mensole, le alternative per decorare le pareti delle nostre case sono molteplici, ma negli ultimi tempi si sta sviluppando

Il nuovo trend per decorare le pareti , in grado di dare NUOVA LUCE alle stanze di casa o della zona outdoor in maniera del tutto NATURALE, è la creazione di GIARDINI VERTICALI.

Questa è un’IDEA ORIGINALE che presenta numerosi vantaggi che incidono sulla salubrità degli ambienti di casa.

Tra i VANTAGGI, troviamo sicuramente. il MIGLIORAMENTO della QUALITA' DELL'ARIA visto che le piante permettono la REGOLAZIONE TERMICA e la DEPURAZIONE dell’ambiente in cui sono poste, nonché esercitano un’azione di FILTRAGGIO dagli AGENTI INQUINANTI atmosferici e un ABBATTIMENTO ACUSTICO.

I giardini verticali CARATTERIZZANO e DECORANO gli ambienti facendo da sfondo scenografico all’interno di case, palazzi ma anche negozi e ristoranti, stupendo con il loro fascino e importante resa estetica, mettendo sempre al centro la natura con la sua eleganza e vitalità.

Una delle varianti più soft del giardino verticale, è il QUADRO VEGETALE, adatto ad ogni contesto ed ambiente con la sua flessibilità e la sua freschezza naturale SENZA MANUTENZIONE: non necessita infatti di irrigazione, di luce o temperature particolari.

0aec4ad3999e3992b976cd4e499955d0

3efb5d861231381486ae52889c3e5033

583cde06ac49426dd46be84a598f6cf4

27
Set

ARREDARE UNA PICCOLA CUCINA

Lo spazio in una cucina vissuta non basta mai.

I produttori di mobili già da tempo hanno inserito nei loro modelli, una serie di quelle che vengono definite QUALITA' SALVASPAZIO, che permettono di risolvere in modo pratico e talvolta originale qualche problema legato alle DIMENSIONI RIDOTTE o agli SPAZI IRREGOLARI e difficili di alcune abitazioni.

In fase di progettazione della vostra NUOVA CUCINA, è dunque possibile prevedere uno più interventi come:

Il piano di lavoro che scompare quando non deve essere utilizzato.

I vani contenitore sistemati in posti insoliti che aumentano la capacità contenitiva.

Speciali armadiature in cui trovano posto gli elettrodomestici, grandi e piccoli, e che permettono di organizzare la dispensa.

Il piano di lavoro aggiuntivo che è anche un comodo tavolo da pranzo.

E' possibile inoltre prevedere l'istallazione di cucine a “scomparsa” in cui la zona fuochi/lavello viene nascosta sotto il piano di lavoro/tavolo quando non serve.

Lo Studio di Architettura Antonino è in grado di eseguire PROGETTI SALVASPAZIO PERSONALIZZATI.

Cosa aspetti a contattarci? la prima consulenza a domicilio è sempre gratuita!

786a82760bbaeb4e5dea087c1e3be8a8c959a1977faf5cd11374862c487ba32c4e5ed807049dc7fe260e355c8bcbcd45

18
Set

SCEGLIERE I SANITARI PER IL BAGNO

La scelta dei sanitari è molto importante quando decidiamo di arredare il nostro bagno.

Ad oggi si distinguono tre tipologie di sanitari:

-i sanitari tradizionali a pavimento
-i sanitari a filo muro / parete
-i sanitari sospesi

Ognuna di queste tipologie porta con se una serie vantaggi e svantaggi, da valutare con il proprio TECNICO ABILITATO che sarà in grado di CONSIGLIARVI.

Ad esempio la tipologia A PAVIMENTO, risulta molto FACILE DA ISTALLARE, visto che richiede semplicemente di essere fissata al pavimento tramite tasselli, ma risultano poi avere un INGOMBRO MAGGIORE.

La tipologia a FILO MURO, durante le operazioni di lavaggio,fa si che non si rischi di andare a toccare tubi o intercapedini, guadagnandoci dal punto di vista dell' IGIENE;
Allo stesso tempo però se il lavoro di installazione non venisse fatto ad'opera d'arte, si rischia la creazione di una fastidiosa intercapedine anti estetica.

L'utilizzo della tipologia dei sanitari SOSPESI, comporta sicuramente un grande EFFETTO ESTETICO INNOVATIVO, specie per i BAGNI MODERNI.
In questo caso però risulta necessario prevedere lo SCARICO A MURO, che quindi non deve essere inferiore ai 12 cm.

Cosa aspetti a rinnovare il tuo bagno? la nostra prima consulenza a domicilio è sempre gratuita!

1 2 3

13
Set

IL PAVIMENTO PER IL BAGNO

Il vostro BAGNO è l’ambiente domestico in cui le piastrelle sono più esposte all’ UMIDITA', per questo motivo è necessario scegliere dei materiali che non assorbano l’acqua.

Tra questi, quello più comunemente utilizzato è il GRES PORCELLANATO, un materiale molto RESISTENTE e facile da pulire che può assumere, grazie alle moderne tecniche digitali, qualsiasi aspetto: da quello del legno fino a quello delle pietre naturali.
Il colore di tendenza è il grigio, in tutte le sue tonalità – meglio usarlo nei toni più chiari se il bagno non è molto ampio.

Per quanto riguarda l'utilizzo dei materiali naturali autentici è possibile scegliere, a differenza di quanto si è portati a pensare, anche per l’ambiente bagno veri PARQUET TRADIZIONALI, oggi spesso con un effetto usurato che sa di vissuto.

Questa tendenza si ritrova anche tra i pavimenti in PIETRA NATURALE proposti nell’estetica anticata o leggermente anticata, adatti in particolare ad ambienti di SAPORE RUSTICO.

Cosa aspetti a contattarci? la nostra prima consulenza a domicilio è sempre gratuita!

 

fafbc816fff103c7845663aebfeec9cd8a4fe79fa31e92adb6c417588d95c6c8

6
Set

RECUPERARE IL SOTTOTETTO

Il recupero dei sottotetti in origine non abitabili è consentito a condizione che vengano rispettate le distanze  dai fabbricati vicini e che gli ambienti abbiano le altezze minime previste dalla normativa.

Il recupero dei sottotetti a uso RESIDENZIALE è possibile da grazie a LEGGI REGIO NALI .

In Lombardia, dove si trova questa casa, il punto di riferimento è la L.Reg. 12/2005.

A seconda della Regione, possono essere RICHIESTE dell ALTEZZE nei nuovi locali che vanno dai 200 ai 240 cm (inferiori, quindi, ai 270 cm previsti per le altre abitazioni); se la falda del tetto è inclinata, si calcola l’altezza media ponderale, che prevede la media delle diverse altezze del soffitto al di sopra dei 150 cm da terra. Vanno inoltre considerati i rapporti aeroilluminanti – cioè l’ampiezza delle aperture in rapporto alla superficie del pavimento – che devono rispettare quanto stabilito dai regolamenti di igiene locali.

Per realizzare un RECUPERO DEL SOTTOTETTO e' necessario presentare con l'ausilio di un PROFESSIONISTA ABILITATO, una PRATICA EDILIZIA.
05c7ec8fcc44682e5ce6e8407bc9a3ff141a4e2edf50e7292a957175d0d1979d

22
Mag

La nostra idea di DESIGN

Per noi dello Studio di Architettura Antonino il design e lo STILE interpretare la PERSONALITA' del COMMITTENTE, il suo modo di essere, il suo gusto, il suo modo di vivere e di sentire la casa.

Non esiste un solo design ed un solo stile poiché questi nascono dall'animo del nostro cliente a cui noi mettiamo a disposizione la nostra matita, il nostro gusto, la nostra professionalità dando corpo ai sui desideri.

834eaca87e4b41766abc8a99f5184c2d b098e2e347ec6d0729c77b19d37aade5

20
Apr

Sicurezza sul Cantiere

SERVIZI

SICUREZZA SUL CANTIERE

La normativa vigente in materia di sicurezza [d.lgs. 81/08], in caso di cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non contemporanea, OBBLIGA il COMMITTENTE a nominare il coordinatore in fase di PROGETTAZIONE e il coordinatore in fase di ESECUZIONE.

Questa figura professionale deve essere un TECNICO ABILITATO come l'ARCHITETTO.

Il coordinatore in fase di progettazione (CSP) ha il compito di:

- redigere il piano di sicurezza e di coordinamento (PSC), costituito da una relazione tecnica contenente le scelte progettuali e le prescrizioni atte a garantire l'eliminazione o a ridurre al minimo dei rischi di lavoro, quindi le attrezzature e le misure protettive e preventive da utilizzare;

- predisporre un fascicolo adattato alle caratteristiche dell’opera contenente le informazioni utili ai fini della prevenzione e della protezione dai rischi cui sono esposti i lavoratori per gli interventi successivi prevedibili sull’opera, tenendo conto delle specifiche norme di buona tecnica.

Il coordinatore in fase di esecuzione (CSE) ha il compito di:

- verificare, la corretta applicazione delle relative procedure di lavoro per le imprese

- verificare l'idoneità del piano operativo di sicurezza

- organizzare tra i datori di lavoro, la cooperazione ed il coordinamento delle attività nonché la loro reciproca informazione;

- verificare l'attuazione di quanto previsto negli accordi tra le parti

- sospendere, in caso di pericolo grave e imminente, direttamente riscontrato, le singole lavorazioni fino alla verifica degli avvenuti adeguamenti effettuati dalle imprese interessate.

COSA ASPETTI A CONTATTARCI?
LA NOSTRA PRIMA CONSULENZA è SEMPRE GRATUITA!

 

download (1)

20
Apr

Consulenze per le Aste Giudiziare

SERVIZI
CONSULENZA PER ASTE GIUDIZIARIE IMMOBILIARI

Le aste giudiziarie immobiliari rappresentano un nuovo e considerevole mercato per acquistare immobili a prezzi concorrenziali.

Partecipare ad una ASTA grazie al nostro supporto sarà facile e sicuro.

Il nostro servizio è rivolto a chi non ha mai partecipato ad un’asta ma vuole affacciarsi a questo nuovo mercato in maniera sicura e semplice ed a chi, invece, ha già una conoscenza dei meccanismi e vuole comunque un SUPPORTO TECNICO.

Per approfondimenti sul nostro servizio, sul funzionamento delle aste giudiziarie immobiliari, su come scegliere un immobile e per qualsiasi altra informazione contattateci.

LA NOSTRA PRIMA CONSULENZA E' SEMPRE GRATUITA!

11081435_845830922139343_1340893344633545777_n